Come tutti i veterani di Grey’s Anatomy sanno, ogni puntata ha una frase detta da un narratore (la maggior parte delle volte è Meredith il narratore) all’inizio e alla fine della puntata. Da oggi, con questo primo articolo, riporterò tutte le frasi dette dai vari narratori nella serie di Grey’s Anatomy.
Iniziamo dunque con la prima stagione della serie.

——————————————————————————————————————————————

1×01 = Quando il gioco si fa duro [A Hard Day’s Night]Narratore: Meredith Grey

Opening: “Nel gioco, si dice che una persona ha la stoffa di entrare in partita oppure no. Mia madre era una dei campioni mentre io… io sono fottuta! Come ho già detto… io sono fottuta.”

Ending: “Non riesco a trovare una ragione per la quale vorrei fare il chirurgo. Riesco a trovarne migliaia per cui dovrei smettere. Rendono apposta le cose difficili. Abbiamo delle vite nelle nostre mani. Arriva un momento in cui diventa più che un semplice gioco e puoi fare quel passo in avanti oppure voltarti e andare via. Potrei mollare… ma c’è un problema: mi piace troppo l’arena.”

——————————————————————————————————————————————

1×02 = il primo taglio è il peggiore [The First Cut Is the Deepest] – Narratore: Meredith Grey

Opening: “È tutta una questione di linee, di confini. La linea del traguardo alla fine della specializzazione, quella invisibile tra te e il tavolo operatorio e poi, la più importante di tutte, quella che ti separa dalle persone con cui lavori. Non è d’aiuto diventare troppo intimi, fare amicizia. Devi alzare delle barriere tra te e il resto del mondo. Gli altri sono troppo complicati e occorre mettere dei confini. Tracciare dei limiti sulla sabbia e pregare intensamente che nessuno le attraversi.

Ending: “A un certo punto devi prendere una decisione. I confini non tengono fuori gli altri, servono solo a soffocarti. La vita è un problema e noi siamo fatti così quindi puoi sprecare la tua vita a tracciare confini oppure puoi decidere di vivere superandoli. Ma ci sono dei confini che è decisamente troppo pericoloso varcare però una cosa la so: se sei pronto a correre il rischio… la vita dall’altra parte è spettacolare.”

——————————————————————————————————————————————

1×03 = Vincitori e vinti [Winning a Battle, Losing the War] – Narratore: Meredith Grey

Opening: “Viviamo la nostra vita in reparto. 7 giorni su 7. 14 ore al giorno. Passiamo più tempo insieme che da soli. Dopo un po’ di tempo il modo di gestire la casa diventa uno stie di vita. Numero 1: metti tutto in conto. Numero 2: fai il possibile per fregare il tuo avversario. Numero 3: non fare mai amicizia col nemico. Ah, ecco! Numero 4: ogni cosa è una competizione. Chi ha detto che l’importante è partecipare non ha mai tenuto in mano un bisturi.

Ending: “C’è un’altra cosa che devi imparare se vuoi sopravvivere, una cosa di cui nessuno parla e che devi imparare da solo. Numero 5: non è una gara. Mai. Non ci sono né vincitori né vinti. Le vittorie si contano col numero di vite salvate e una volta ogni tanto, la vita che salvate, potrebbe essere la vostra.”

——————————————————————————————————————————————

1×04 = Le regole dell’intimità [No Man’s Land] Narratore: Meredith Grey

Opening: “Intimità è una parola di quattro sillabe che sta per -Ecco il mio cuore e la mia anima. Prego ficcali dentro un hamburger e buon appetito-. Intimità desiderabile e temuta, difficile conviverci e impossibile farne a meno. L’intimità è anche legata alle tre colonne della vita: parenti, romanticismo e compagni di stanza. Ci sono delle cose dalle quali non si sfugge e altre che semplicemente non si vogliono sapere.

Ending: “Vorrei che ci fosse un breviario sull’intimità, una specie di guida che ti spieghi quando si supera il limite. Sarebbe bello poterlo prevedere ma non saprei come farlo rientrare in uno schema. spingi fin dove puoi arrivare e resisti finché puoi e in merito alle regole forse non ce ne sono. Forse le regole per l’intimità sono qualcosa che bisogna definire da sé.”

——————————————————————————————————————————————

1×05 = Crescere, che fatica… [Shake Your Groove Thing] Narratore: Meredith Grey

Opening: “Ricordi quando da bambina le tua maggiori preoccupazione erano ricevere una bicicletta per il tuo compleanno o mangiare biscotti a colazione? Beh, l’età adulta è assolutamente sopravvalutata. Non farti incantare dai tacchi alti, dalla libertà di poter fare sesso e dal fatto che i tuoi non ti stanno più addosso. Essere adulti vuol dire avere delle responsabilità. Le responsabilità sono una gran rottura. Davvero una grande rottura! Gli adulti devono andare in certi posti, fare certe cose, guadagnarsi da vivere e pagare l’affitto e se ti stai specializzando in chirurgia devi anche tenere tra le mani un cuore umano. Insomma… parliamone delle responsabilità. Tutto ciò fa sembrare meraviglioso biciclette e biscotti, non è vero? La cosa più difficile delle responsabilità è quando combini un guaio e non sai come riparare.

Ending: “Sfortunatamente, superata l’età dell’apparecchio per i denti e dei reggiseni sportivi, le difficoltà vanno affrontate. Non si possono evitare. O qualcuno ci obbliga ad affrontarle oppure ne subiremo le conseguenze. Nonostante tutto, l’età adulta ha i suoi vantaggi. E poi mettere i tacchi alti, la libertà di fare sesso e il fatto che i tuoi non ti stiano più addosso, in fondo… non è affatto male. “

——————————————————————————————————————————————

1×06 = Se non ci fosse un domani [If Tomorrow Never Comes] Narratore: Meredith Grey

Opening: “Circa 200 anni fa, Benjamin Franklin spiegò il segreto del suo successo: non fare mai domani quello che puoi fare oggi. È l’uomo che ha scoperto l’elettricità. Molti di noi dovrebbero ascoltare quello che ha detto. Non so perché noi procrastiniamo le cose ma, se dovessi indovinarlo, direi che ha molto a che fare con la paura. Paura del fallimento, paura del dolore, paura del rifiuto. Talvolta la paura è solo quella di prendere una decisione perché se ti fossi sbagliando? Se stessi facendo uno sbaglio irrimediabile? Di qualunque cosa si abbia paura, di sicuro c’è una verità. Nel momento in cui il dolore di non fare una cosa diventa più forte della paura di farla ci si sente come se si avesse un tumore gigantesco. E voi credevate che parlassi metaforicamente. 

Ending: “Colui che esita è perduto. Non possiamo far finta che non ci sia stato detto. Abbiamo sentito i proverbi, abbiamo sentito i filosofi, abbiamo sentito i nostri nonni che ci ammonivano sullo spreco del tempo, abbiamo sentito i poeti maledetti che ci spingevano a prendere al volo il momento però, qualche volta, dobbiamo cavarcela da soli. Dobbiamo compiere i nostri errori, dobbiamo imparare sulla nostra pelle, dobbiamo spazzare le possibilità dell’oggi sotto il tappetto del domani fino a che non potremmo più farlo. Fino a che non comprenderemo da soli quello che voleva dire Benjamin Franklin: che cercare risposte è meglio che farsi risposte, che restare svegli è meglio che dormire. E anche il più temibile fallimento, anche il peggiore, il più irrimediabile degli errori è di gran lunga preferibile di non averci provato.”

——————————————————————————————————————————————

1×07 = Cerchi di fuoco [The Self-Destruct Button] Narratore: Meredith Grey

Opening: “Allora, a chiunque dica che per dormire c’è sempre tempo dopo la morte, dite di venire a fare due chiacchiere con me dopo qualche mese di specializzazione. Ovviamente non è solo il lavoro che ci tiene svegli tutta la notte. Se la vita è già per di sé così dura perché ci carichiamo di ulteriori guai? Perché tendiamo sempre all’autodistruzione?”

Ending: “Forse ci piace soffrire. Forse è proprio nella nostra natura perché senza sofferenza, non so… forse non ci sentiremmo reali. Com’è quel detto? -Perché continuo a farmi del male? Perché è meraviglioso quando smetto di farlo.-“

——————————————————————————————————————————————

1×08 = Salvami [Save Me] Narratore: Meredith Grey

Opening: “Vi ricordate di quando eravate piccoli e credevate alle favole? Quali erano i sogni fantastici della vostra vita? L’abito bianco, il principe azzurro che vi portava in un castello sulla collina. Eravate a letto, la notte, chiudevate gli occhi e nutrivate una cieca e assoluta fiducia. Babbo Natale, il topolino del dente, il principe azzurro. Erano così reali che potevi toccarli ma col tempo si cresce. Un bel giorno, apri gli occhi, e la favola è sparita. Molte persone hanno bisogno di sostegno e devono credere in qualcosa. Il problema è che è difficile abbandonare completamente quel mondo fatato perché quasi tutti hanno ancora quel piccolissimo pezzetto di speranza, di fiducia e sperano, un bel giorno, di aprire gli occhi e di vedere il sogno trasformato in realtà. 

Ending: “Alla fine del giorno la fiducia è una cosa misteriosa. Appare improvvisamente, quando meno te lo aspetti e un giorno ti accorgi che la favola è leggermente diversa da come l’avevi sognata. Il castello beh… potrebbe non essere un castello e non è tanto importante che la felicità sia eterna ma che si possa essere felici al momento perché una volta ogni tanto, una volta può capitare che le persone ti sorprendano. Una volta ogni tanto le persone possono anche toglierti il fiato.”

——————————————————————————————————————————————

1×09 = Segreti [Who’s Zoomin’ Who?] Narratore: Meredith Grey

Opening: “I segreti non si possono nascondere alla scienza. La medicina tende a svelare le menzogne. tra le mura di un ospedale, la verità viene messa a nudo. Come manteniamo i nostri segreti al di fuori dell’ospedale beh… quella è un’altra storia. Una cosa è certa: qualsiasi cosa cerchiamo di nascondere, non siamo mai pronti per il momento in cui la verità viene fuori. È questo il momento dei segreti. Come le avversità, adorano la compagnia. Si accumulano, accumulano fin quando non prendo il sopravvento su tutto e non c’è più posto per altro e sei così pieno di segreti, che ti senti come se stessi per esplodere.

Ending: “Quello che la gente tende a dimenticare è quanto ci si senta bene quando ci si libera di un segreto. Che sia bello o che sia brutto comunque si resta allo scoperto, che ci piaccia o no. E una volta che i segreti sono stati rivelati, non occorre più nascondersi dietro di essi. Il problema dei segreti è che, nel momento in cui pensi di controllarli, non li controlli. “

dvd_copertina

INSTAGRAM : LetsTV
FACEBOOK:
 LetsTV.
TWITTER: @LetsTVofficial

A presto!

dAvide

(Visited 3.838 times, 1 visits today)