grey's anatomy 5

Le frasi del narratore continuano con la prima parte di Grey’s Anatomy 5! Le frasi che ci hanno accompagnato nella fantastica quinta stagione della serie racchiuse in due volumi! In questo troverete le frasi dalla puntata 5×01 alla 5×12!
Buona lettura!

——————————————————————————————————————————————

5×01 = Sognami (1) [Dream a Little Dream of Me (1)] – Narratore: Meredith Grey

Opening: “Tutti ricordiamo le favole della buonanotte della nostra infanzia: Cenerentola che calza la scarpetta, il ranocchio che si trasforma in principe, la Bella Addormentata che si risveglia con un bacio. ‘C’era una volta’. ‘E vissero per sempre felici e contenti’. Favole, la sostanza dei sogni. Il problema è che le favole non diventano realtà. Sono le altre storie, quelle che iniziano con ‘Era una notte buia e tempestosa’ e che finiscono in modo terribile, sono gli incubi che sembrano smepre diventare realtà. Il primo che ha scritto ‘E vissero per sempre felici e contenti’ dovrebbe essere preso a calci nel sedere.

Ending: /////

——————————————————————————————————————————————

5×02 = Sognami (2) [Dream a Little Dream of Me (2)Narratore: Meredith Grey

Opening: /////

Ending: “‘C’era una volta’. E vissero felici e contenti’. Le storie che raccontiamo sono fatte della stessa sostanza dei sogni. Le favole non si avverrano. La realtà è molto più burrascosa, più oscura, più spaventosa. La realtà è molto più intessante del ‘E vissero felici e contenti’.”

——————————————————————————————————————————————

5×03 = Piove sul bagnato [Here Comes the Flood] – Narratore: Meredith Grey

Opening: “Come chirurghi siamo addestrati a riparare ciò che si rompe, il punto di rottura è il nostro punto di partenza sul lavoro , ma nella nostra vita il punto dirottura è un segno di debolezza e faremmo di tutto per evitarlo.” 

Ending: “Le ossa si rompono, gli organi cedono, la pelle si lacera. Possiamo ricucire la pelle e riparare il danno, alleviare il dolore. Ma quando la vita va in pezzi, quandon oi andiamo in ezzi, non c’è una scienza, non ci sono regole scritte. Possiamo solo camminare a tentoni e, per un chirurgo, non c’è niente di peggio e niente di meglio.”

——————————————————————————————————————————————

5×04 = Il nuovo mondo [Brave New World] – Narratore: Meredith Grey

Opening: “6500 anni prima di Cristo, un uomo guardò un amico malato e disse: “Ehi, ho un’idea! Che ne dici di lascarti bucare il cranio? Ti farà stare meglio.” e così nacque la chirurgia. Ci vuole una bella dose di follia per farsi venire l’idea di trapanare il cranio a qualcuno, ma i chirurghi sono sempre molto sicuri di sè. Di solito sappaimo quello che facciamo e quando non lo sappiamo ci comportiamo come se lo sapessimo. Ci addentriamo adagiamente in territori inesplorati e cominciamo a partire ordini. È rassicurante, e terrificante.

Ending: “Ci piace pensare di non conoscere la paura, di essere ansionsi, di esplorare terre ignote, di fare nuove esperienze, ma la verità è che siamo sempre terrorizzati. Forse il terrore un po’ ci attrae: c’è chi vede i film dell’orrore. Noi tagliamo e apriamo le cose, nuotiamo in acque torbide e alla fine della giornata non è di questo che vuoi sentir parlare se hai da bere, un amico e un po’ di tempo? Se tutto va bene, la storia è noiosa, una piccola calamità. Di questo val la pena parlare.”

——————————————————————————————————————————————

5×05 = In una squadra non c’è posto per l'”io” [There’s No ‘I’ in Team] Narratore: Meredith Grey

Opening: “‘Io sono una roccia, io sono un’isola’. Questo è il mantra di quasi tutti i chirurghi che io abbia conosciuto. Ci piace pensare di essere indipendenti, dei lupi solitari, individualisti e che, per fare il nostro lavoro, ci basti una sala operatoria, un bisturi e un corpo disponibile. Ma la verità è che neanche i migliori di noi possono farcela da soli. La chirurgia, come la vita, è uno sport di squadra. E, ad un certo punto, ci si deve alzare dalla panchina e decidere per quale squadra si gioca.

Ending: “Scegliere una squadra nella vita non è come quando la si sceglieva all’ora di ginnastica. Essere scelti per primi ci può spaventare ed essere scelti per ultimi non è la cosa peggiore al mondo. E così restiamo a bordo campo, aggrapati al nostro isolamento perchè sappiamo che, non appena ci alziamo dalla panchina, arriva qualcuno che cambia completamente il gioco.”

——————————————————————————————————————————————

5×06 = La vita durante la guerra [Life During Wartime] Narratore: Meredith Grey

Opening: “Per un chirurgo, i pazienti sono un campo di battaglia: sono il nostro terreno sul quale si avanza, si retrocede, si prova a rimuovere tutte le mine. E proprio quando pensi di aver vinto la battaglia, di aver resoi l mondo un posto più sicuro, ecco che incontri un’altra mina.”

Ending: “Alcune guerre finiscono con una vittoria totale e assoluta. Alcune guerre finiscono con un’offerta di pace e alcune guerre finiscono con la speranza. Ma tutte queste guerre non sono niente paragonate alla guerra più spaventosa di tutte: quella che devi ancora combattere.”

——————————————————————————————————————————————

5×07 = Sollevarsi [Rise Up] – Narratore: Meredith Grey

Opening: “Se sei una persona normale, una delle poche cose su cui puoi contare nella vita è la morte ma, se sei un chirurgo, anche quel conforto ti viene negato. Noi chirurghi inganniamo la morte, la prolunghiamo, la neghiamo. Ci fermiamo e, con sfida, mostriamo il dito medio alla morte.

Ending: “Mettiamo a tacere le cose solo per vederle riapparire di nuovo. Quindi se la morte non è la fine, su che cosa si può contare? Perchè di certo non si può contare su niente nella vita. La vita è la cosa più fragile, instabile e imprevedibile che ci sia. In realtà, c’è solo una cosa di cui possiamo essere certi riguardo la vita: non è finita finchè non è finita.”

——————————————————————————————————————————————

5×08 = Legami indissolubili [These Ties That Bind] – Narratore: Meredith Grey

Opening: “È intenso quello che succede in sala operatoria, quando ci sono in ballo delle vite e si gioca con un cervello come se fosse plastilina. SI crea un legame con i chirurghi accanto a te, un legame indissolubile, indescrivibile. C’è qualcosa di intimo nell’essere legati così. Che ti paccia o no , che i chirurghi ti piacciano o no, si diventa come una famiglia.

Ending: “I legami che ci vincolano, a volte, sono difficili da spiegare. Ci uniscono anche quando sembra che i legami si debbano spezzare. Certi legami sfidano le distanze e il tempo e la logica perchè ci sono legami che sono semplicemente destinati ad essere.”

——————————————————————————————————————————————

5×09 = Nel cuore della notte [In the Midnight Hour] – NarratoreMeredith Grey

Opening: “Quando si è piccoli, la notte fa paura perchè ci sono mostri nascosti sotto il letto. Da grandi i mostri sono diversi: insicurezza, solitudine, rimpianti. E anche se si è più grandi e più saggi, ci si ritrova ancora ad avere paura del buio.

Ending: “Dormire. È la cosa più semplice del mondo, basta chiudere gli occhi ma, per molti di noi, il sonno sembra una meta irraggiungibile. Lo desideriamo, ma non riusciamo a prendere sonno. ma una volta affrontati i nostri demoni, una volta affrontate le nostre paure, ci giriamo l’uno verso l’altro per chiedere aiuto. La notte non ci spaventa tanto perchè capiamo che non siamo soli nel buio.”

——————————————————————————————————————————————

5×10 = Per conto mio [All By Myself] – Narratore: Meredith Grey

Opening: “Mia madre lo definì il momento più bello e più terrificante della sua vita, stare in piedi davanti al tavolo operatorio, sapendo che la vita di un paziente dipende da te e da te soltanto. È quello che sogniamo tutti perchè la prima persona che ottiene l’intervento da primo in sala operatoria, è quasi una leggenda.”

Ending: “Veniamo al mondo da soli, e lo lasciamo da soli. E tutto quello che succede nel mezzo? È un dovere verso noi stessi cercare un po’ di compagnia. Abbiamo bisogno di aiuto, abbiamo bisogno di un po’ di sostegno, altrimenti siamo destinati a restare soli. Degli estranei, isolati gli uni dagli altri. E dimentichiamo quanto siamo tutti uniti. Perciò preferiamo scegliere l’amore, scegliamo la vita e, per un momento, ci sentiamo un po’ meno soli.”

——————————————————————————————————————————————

5×11 = Vorrei che tu fossi qui [Wish You Were Here] – Narratore: Meredith Grey

Opening: “Tutti esprimiamo almeno un desiderio l’anno, prima di spegnere le candeline del compleanno. Qualcuno ne aggiunge altri con un ciglio, in una fontana, con le stelle cadenti e, ogni tanto, uno di questi desideri si avvera. E quindi? È bello come avevamo sperato? Ci crogioliamo nel dorato splendore della nostra felicità oppure… ci accorgiamo di avere una lunga lista di altri desideri che attendono di venire esauditi.”

Ending: “Esprimiamo desideri perchè abbiamo bisogno di aiuto e abbiamo paura e sappiamo di chiedere troppo. Però, continuiamo a esprimere desideri perchè, qualche volta, si avverano.”

——————————————————————————————————————————————

5×12 = Compassione per il diavolo [Sympathy for the Devil] – Narratore: Meredith Grey

Opening: “Mia madre diceva questo sulla specializzazione: ‘Ci vuole un anno per imparare ad operare. Ci vuole una vita per imparare a non farlo. Quando hai davanti tutti i ferri su un vassoio chirurgico, prendere la decisione più sensata è la cosa più difficile da fare. Ma se non la prendi, sei come un bambino che corre con un bisturi in mano’.”

Ending: “Siamo umani, commettiamo degli errori, degli errori di giudizio. Diciamo: ‘Ho sbagliato’. Ma quando un chirurgo fa una valutazione sbagliata, non è così semplice. Le persone stanno male, sanguinano, perciò lottiamo per ogni punto, ci tormentiamo per ogni sutura perchè le decisioni improvvise, quelle che ci vengono all’improvviso, con facilità, senza esitazioni, sono quelle che ci perseguitano per sempre.”


INSTAGRAM : LetsTV
FACEBOOK:
 LetsTV.
TWITTER:@LetsTVofficial

dAvide

(Visited 599 times, 1 visits today)