spoiler!

Derek… it’s ok. You go. We’ll be fine…

Queste sono le ultime vere parole della puntata 11×21 di Grey’s Anatomy. “How to Save a Life” sarebbe il titolo della puntata. Un titolo che ha il nome di una delle più importanti canzoni della serie anche se in questo caso sarebbe stato meglio “How to NOT Save a Life” poichè nessuna vita è stata salvata. Anzi! Sembra che Derek sia finito in un ospedale composto solo da medici ignoranti e incapaci. Ma in fondo non è colpa loro. No. La responsabile di tutto ciò è solo una persona. Una donna malvagia che dopo 11 anni non si è ancora stufata di spargere sangue al Grey Sloan Memorial Hospital. Ebbene, il nome di questa donna è Shona Rhimes. Grazie Shonda per averci nuovamente rovinato la vita.

La puntata in generale racconta di un Derek, il quale si trova in macchina per poter lasciare il lavoro a Washington. L’uomo però assiste ad un incidente in cui sono coinvolti una donna, sua figlia ed una coppia di “fidanzati” i quali sono proprio loro i responsabili dell’incidente. Il dottor Shepherd cerca di assistere e di curare le vittime dell’incidente fino all’arrivo dei soccorsi. A questo punto Derek si rimette in macchina e fa manovra fermando la macchina di traverso poichè il suo cellulare, stranamente, comincia a suonare. Poco prima di rispondere alla chiamata, arriva il momento fatidico. Era salvo. Andava tutto bene. Tutto fin troppo bene. Infatti, subito dopo, si vede un tir andare addosso alla macchina di Derek.

E qui comincia la vera storia di questo 241esimo episodio. Derek viene portato nell’ospedale più inutile del mondo. I medici cominciano a pensare come curare il paziente mentre noi possiamo sentire il pensiero di Derek sulle operazioni che lui ritiene giuste e su quelle che lui ritiene sbagliate. Una dottoressa intelligente c’è ma la donna non insiste abbastanza nel far fare una TAC a Sheperhed e l’uomo viene portato direttamente in sala operatoria. Qui i medici capiscono (dopo circa due giorni e cinque anni) che Derek deve essere operato alla testa ma il neurochirurgo è tranquillamente a cena fuori… “Arriverà in un massimo di venti minuti”. Passa un’ora e mezza. … NO COMMENT.
L’incompetente neurochirurgo può finalmente operare Derek anche se il pensiero di quest’ultimo è solamente uno: “It’s too late“.

Nel frattempo la polizia arriva a casa Shepherd-Grey e Meredith corre subito in ospedale. Dopo essere uscita dall’ascensore dell’ospedale, arriva nella sala del marito il quale è vivo e reattivo e i Mer/Der (nome non proprio appropriato) possono finalmente riabbracciarsi. Poco prima di esultare il tutto si rivela essere solo un pensiero di Meredith la quale è ancora in ascensore.

I nervi scoppiano e nel frattempo Meredith arriva davvero nella camera di Derek dove i medici le dicono che non c’è niente da fare. La donna firma i documenti per “lasciare andare” Derek dopo però essersela presa con la maggior parte dei medici dell’ospedale. Per quanto mi riguarda avrebbe anche potuto ammazzarli e non ci avrei trovato nulla di strano. Comunque, dopo 40 minuti, arriviamo alla scena finale. Poco prima di staccare ufficialmente le macchine che tengono in vita Derek, Meredith si ricorda tutti i bei momenti passati insieme e così si arriva alle ultime parole.

“Derek… it’s ok. You go. We’ll be fine…

R.I.P. Dottor Derek Cristopher Shepherd.

INSTAGRAM : LetsTV
FACEBOOK:
 LetsTV.
TWITTER:@LetsTVofficial

It’s a beautiful day to save lives

dAvide

(Visited 239 times, 1 visits today)