Orange is the New Black: un commento sulla quinta stagione!

Anche la quinta stagione di Orange is the New Black è arrivata su Netflix (dopo un estenuante anno di attesa).

Sappiamo tutti che, le serie originali Netflix, sono create in modo da rilasciare tutti gli episodi di una stagione in una volta sola differenziandosi dal solito format americano in cui viene trasmesso un episodio a settimana.
La decisione era quella di guardare gli episodi con calma in modo da non dover aspettare un altro intero anno per la sesta stagione (già confermata insieme alla settima).
Il piano è miseramente fallito.
Ho finito la stagione in due giorni: sei episodi il primo, sette nel secondo.

SPOILER AHEAD!!!

La stagione ci presenta i quattro giorni della rivolta iniziata al Litchfield alla fine della stagione precedente.
Ritroviamo tutte (o quasi) le nostre protagoniste a dover affrontare questa nuova avventura e, ognuna di essa, la vivrà in modo diverso.
Lo scopo delle detenute è quello di avere un trattamento migliore durante il loro soggiorno al Litchfield e soprattutto, la loro missione è quella di avere giustizia per Poussey (R.I.P.).
Devo dire che le aspettative erano alte ma non sono state del tutto ripagate.

Dopo quattro giorni, La rivolta è giunta al termine ed è il momento di mettersi al riparo. Tutte le detenute vengono portate all’esterno del penitenziario dove, a fine giornata vengono separate e messe su dei bus (Flaritza sad moment).
Piper, Alex, Nicky, Red e le altre, però, sono nascoste nella piscina sotterranea della prigione.
Dopo aver liberato Piscatella (Karma’s a b*tch), le ragazze sanno che le guardie stanno arrivando ed è giunto il momento di restare unite, in quel momento più che mai.
La porta del “bunker” viene distrutta da una bomba mentre le detenute si tengono per mano pronte ad affrontare le conseguenze di quella, inutile, rivolta.

Che dire dunque di questa quinta stagione?
In poche parole: mai brutta quanto la terza ma mai bella quanto la quarta.
L’episodio 13, la biblioteca dedicata a Poussey, la rabbia di Taystee e il gioco di squadra sono le perle di questa stagione che, però, ha anche dei momenti di noia.
Detto questo, è arrivato il momento di aspettare un altro anno per la sesta stagione dove, a quanto pare, tutto cambierà.

Orange is the New Black:

INSTAGRAM : LetsTV
FACEBOOK:
 LetsTV.
TWITTER:@LetsTVofficial

A presto!

dAvide

(Visited 68 times, 1 visits today)

I commenti sono chiusi.