Pretty Little Liars week: risate con le bugiarde

Sono belle e pure un po’ sceme quelle di Pretty Little Liars. 8 lettere orizzontale: Bugiarde. Aria, Hanna, Spencer, Emily e Alison. Tutte pronte a scoprire l’identità di A ma mai a farlo nel modo giusto. Ecco una descrizione ironica delle cinque amiche di Rosewood. Spero vi divertiate a leggere!

Aria Montgomery = Nata come la regina delle ciocche viola, diventata la principessa del leopardato. L’Aria ce l’ha nel cervello mi sa. Tornata dall’Islanda, Aria diventa una ragazza facile concedendosi al primo sconosciuto conosciuto nel primo bar sulla strada. L’uomo altro non è che il suo professore di educazione sessuale. I due sono costretti a cambiare il loro status su Facebook in “RelAzione Complicata” e così sarà sempre e sempre e sempre. I due avranno sempre dei problemi e, un giorno, Ezra decide di imitare la signora in giallo scrivendo un libro sulla vita segreta di Alison diLaurentis e, nello stesso momento, indagare sull’identità di A. Aria scopre la passione di Ezra per la signora Fletcher e tra i due finisce tutto fino a quando il grande eroe si precipita a salvare le cinque bugiarde a New York rischiando la vita. Intanto Aria continua la sua vita da finta liceale tra vestiti di leopardi morti e chip nel collo che crede possano squillare come i cellulari. Ottimo Aria, davvero brava. Stupidità LVL: 7,5.

Hanna Marin = Già rido prima ancora di pensare alle cavolate da scrivere. Hanna. La regina della stupidità. La dea della stupidità reincarnata in una bionda qualunque in una città qualunque. Colei che crede che Jenna è cieca e quindi non può sentire. D’altronde non è colpa sua. Quando vieni cresciuta da una donna senza ritegno è normale che ti sfoghi diventando scema o drogata (ah no, non stiamo parlando di Spencer scusate). La giovane Marin diventerà presto la giovane fidanzatina di un nerd cacciatore di fantasmi. I due saranno una coppietta felice ma anche loro con i classici problemi da teen drama. Per fortuna Hanna cercherà di restare stupida come sempre anche se, nello stesso momento, cercherà di far capire alle altre stupide con cui si fa le foto in bagno, che è ora di far scoprire al pubblico chi è A. Hanna Marin rimane un punto di riferimento per coloro che credono di essere intelligenti come la super bionda di Rosewood. Nonostante tutto, non cambiare mai Hanna! Stupidità LVL: 11.

Spencer Hastings = Oh menomale, almeno una intelligente nel gruppo c’è. BOOM! Si droga, viene rinchiusa in un manicomio, diventa una finta A. Non possiamo di certo negare che la maggior parte delle cose le sappiamo grazie alla poca pigrizia della Hastings ritenuta inutile dalla sua famiglia e, quando da piccola faceva arrabbiare i genitori dicendo di voler diventare la moglie di un carpentiere, loro le dicevano di essere stata adottata. Un trauma che non ha mai superato la giovane Spencer ma almeno ha realizzato il sogno del carpentiere. Ormai Spencer è come la Barilla: “Dove c’è droga, c’è Spencer“. Ma secondo me, si è anche un po’ rotta di dover sempre cercare le risposte quindi lascia il compito a gente come Hanna o a gente come Em… no ok non esageriamo. Il suo sogno ormai è diventato quello di drogarsi cercando di non farsi scoprire da nessuno. Ottima mossa allora quella di fidanzarsi con un poliziotto! Spencer ricordati di stare attenta a dove metti gli orsetti gommosi perchè Toby ne è ghiotto! Stupidità LVL: 7 e un po’ di droga.

Emily Fields = Purtroppo anche questa sconosciuta è ritenuta una liars quindi devo metterla per forza. La bugiarda inserita in Pretty Little Liars solo per rappresentare il mondo delle ragazze attratte da altre ragazze e per rappresentare…. basta. Colei che fin dalla prima puntata si dà da fare per cercare di sedurre la nuova arrivata in città e quest’ultima è ignara del pericolo che la versione femmina gay di Ash Ketchum è pronta ad acchiapparla con la sua sfera pokè. Da Maya si passa a Paige per poi approfittare delle svariate comparse fino al ritorno di Alison e all’arrivo di Miley Sara Cyrus Harvey. In effetti Emily è conosciuta anche per la famosa faccia da bocca aperta uguale in qualsiasi situazione: quando trovano un filmato di Melissa, quando Paige si toglie i calzini e quando scopre che quella con le labbra giganti ci vuole provare con lei. Insomma Emily, non è colpa tua se Marlene delle Mele ti ha reso così. Consolati tra le braccia della prima comparsa innocente! Stupidità LVL: sconosciuto.

Alison diLaurentis = La regina delle Totally Spies. Colei che è stata impanata con dell’ottima terra e poi sbattuta in galera perchè non voleva avere una relazione stabile con Emily. Colei che veniva ritenuta la ragazza morta di Rosewood ma che intanto se ne andava vestita come Capuccetto Rosso in giro per la città. E nessuno la notava? Davvero?! È praticamente un faro nella notte. Ma è vero. Siamo a Rosewood e la gente è impegnata a seppellire altra gente nei giardini altrui. La bugiarda più bugiarda di tutte che, se fosse come Pinocchio, il suo naso sarebbe stato “Ravenswood: andata e ritorno”. Odiata da tutti, la ragazza capisce che forse dovrebbe tornare sotto terra a recuperare il cervello che ha dimenticato ma, nonostante tutto, è la prima a vedere il volto di Charles spoilerandosi 6 anni di Pretty Little Liars. Stupidità LVL: 6 con lo swish. DISSOTTERRATA

La recensione dell’episodio 6×10 uscirà domani per permettere ai ritardatari di non spoilerarsi niente così da poter leggere in pace.

Nel caso voleste rimanere sempre aggiornati sulle novità del sito vi invito a mettere MiPiace alla pagina Facebook: LetsTV.
Nel caso voleste rimanere sempre aggiornati sulle novità del sito vi invito a seguirmi su Twitter: @LetsTVofficial

A presto!

dAvide

(Visited 199 times, 1 visits today)

I commenti sono chiusi.